Questo sito utilizza cookie di profilazione propri o di terze parti, per saperne di più clicca qui

News

Gara 2 sfortunata per Lorandi Una foratura lo costringe al ritiro

Per Alessio Lorandi c'erano tutti i presupposti per puntare al podio e incassare altri punti pesanti nella gara 2 di Budapest. Sullo schieramento di partenza, il pilota italiano del team Jenzer scattava dalla quinta posizione e al 1° giro era già quarto per avere superato Boccolacci. Aveva quindi nel mirino il terzo, Joerg, ma un problema alla gomma posteriore sinistra lo ha costretto dapprima a rallentare e poi a ritirarsi al giro 7. Un vero peccato anche perch� tre dei quattro piloti che lo precedono nella classifica generale del campionato non hanno preso punti. Concluso il "trittico" di luglio, con ben tre appuntamenti disputati a Spielberg, Silverstone e Budapest, la GP3 Series si prende un mese di vacanza e tornerà l'ultimo weekend di agosto sul bellissimo circuito di Spa, in Belgio, poi subito dopo, la tappa di casa a Monza.

Il campionato:
1.Russell 92
2.Aitken 83
3.Hubert 78
4.Fukuzumi 72
5.Alesi 66
6.Lorandi 63
7.Boccolacci 44
8.Maini 36
9.Tveter 34
10.Hyman 27

Gran rimonta di Lorandi Da nono a quarto in gara 1

E' stata una delle migliori gare in carriera di Alessio Lorandi quella che ha disputato oggi all'Hungaroring di Budapest, quarto appuntamento stagionale del campionato GP3. Partito nono dopo una qualifica sfortunata per via di una bandiera rossa uscita nell'attimo in cui si stava per lanciare per completare il suo giro finale, Lorandi non si è perso d'animo. Il 18enne pilota di Salò, schierato dal team Jenzer, ha dato vita a una spettacolare rimonta che lo ha visto concludere al quarto posto. Lorandi, subito ottavo per il ritiro di Russell che scattava dalla prima fila, in partenza ha passato Joerg. Lo svizzero lo ha ripassato al via della Virtual Safety Car, ma Lorandi ci ha messo poco per riprendersi la settima posizione. Un errore di Kari gli ha aperto le porte della sesta piazza dopo di che ha ingaggiato un lungo duello con Alesi, conclusosi con un gran sorpasso alla curva 1. A quel punto, Lorandi si è gettato all'inseguimento di Boccolacci e a tre giri dal traguardo, con una manovra perfetta ha affiancato alla curva 1 il francese resistendo poi con intelligenza al tentativo di risposta del rivale alla curva 2. Con questa quarta posizione, Lorandi mantiene il quinto posto in classifica generale, non lontano dal quartetto di testa composto dai piloti del team ART. Da rilevare che su sette gare disputate, Lorandi ha ottenuto sette risultati utili a punti.

Il campionato:
1.Russell 92
2.Aitken 83
3.Hubert, Fukuzumi 72
5.Lorandi 63
6.Alesi 51
7.Maini, Boccolacci 36
9.Hyman 25
10.Kari, Tveter 22

Sesta piazza per Alessio nella gara 2 GP3 a Silverstone

Un altro piazzamento a punti per Alessio Lorandi a Silverstone. Dopo il brillante terzo posto di gara 1, il pilota di Salò nella seconda corsa ha conquistato la sesta posizione. Partito dalla terza fila, Alessio è stato subito superato da Russell e Hubert occupando così la settima posizione. Giro dopo giro, il pilota del team Jenzer ha raggiunto Hubert e superato con una bella manovra. Tra i due contendenti, anche un leggero contatto. Salito in sesta posizione, Lorandi ha raggiunto il compagno di squadra Maini ma ormai la corsa volgeva al termine. Si conclude positivamente il weekend di Silverstone per Alessio che ha incamerato 19 punti importanti che lo mantengono a ridosso dei primi in campionato.

Lorandi conquista il podio al termine di una gara 1 di attacco

Terzo posto per Alessio Lorandi nella prima gara GP3 Series di Silverstone, terzo appuntamento stagionale. Il pilota italiano del team Jenzer scattava dalla seconda fila, quarta piazzola, ma ha avuto una leggera esitazione e alla prima curva è sfilato sesto. Lorandi non si è demoralizzato ed ha subito attaccato i rivali che lo precedevano, ma nello stesso tempo si è dovuto difendere da Boccolacci. Il ritiro di Fukuzumi ha promosso Alessio al quinto posto, poi al 6° giro, un sorpasso capolavoro, all'esterno, compiuto ai danni di Aitken. Lorandi era così salito quarto e giro dopo giro ha raggiunto Kari. Una situazione di Virtual Safety Car ha congelato la corsa, ma Lorandi è stato intelligente a rimanere vicinissimo al finlandese bruciandolo nel momento del restart. Così facendo, Lorandi ha fatto suo il terzo gradino del podio. Nei giri finali ha anche raggiunto il secondo, Hubert, ma ormai era troppo tardi. Con questo risultato, per Lorandi è il terzo podio (tre terzi posti) su cinque gare. In campionato occupa il quarto posto assoluto.

Il campionato
1. Russell 82 punti
2. Hubert 56
3. Fukuzumi 54
4. Lorandi 47
5. Aitken 40
6. Boccolacci 32
7. Maini 28
8. Alesi 26
9. Hyman 25
10. Pulcini, Tveter 18

Lorandi in seconda fila nella gara 1 di Silverstone

Notevole prestazione di Alessio Lorandi nella qualifica della GP3 Series a Silverstone. Il 18enne del team Jenzer si è guadagnato per la prima gara di domani (ore 17.30 italiana) la quarta piazzola della seconda fila al termine di una sessione disputata tutta all'attacco. Non era facile per Alessio trovare i punti di riferimento guidando al limite in quanto, nel turno libero di giovedì, la rottura del motorino di avviamento gli aveva impedito di girare con le gomme nuove per spingere al massimo. Ma Lorandi non si è fatto troppi problemi e una volta in qualifica, grazie all'ottimo set-up trovato dallo staff tecnico del team Jenzer, si è lanciato all'attacco. Alessio ha costantemente occupato le prime posizioni e alla fine ha ottenuto il quinto tempo, poi divenuto quarto per la penalità inflitta a Boccolacci che lo precedeva in classifica. Il francese, ha infatti pagato con tre posizioni di penalità l'incidente che aveva causato proprio con Alessio domenica scorsa nella gara 2 austriaca. Quarto in campionato, Lorandi avrà la concreta possibilità nella prima corsa di recuperare altri punti preziiosi per la classifica generale.

Alessio Lorandi
"Se ieri dopo il problema nel turno libero mi avessero detto che in qualifica avrei lottato per le primissime file ci avrei messo la firma. Tutto è andato bene, mi "sentivo" la macchina e rapidamente ho trovato il giusto feeling curva dopo curva. In gara 1 cercherò di attaccare e raccogliere il maggior numero di punti possibili."